corte bracco

Resort

Edificato in aderenza al corpo di fabbrica minore del Monastero, costituisce, attraverso un’alternanza di pieni e vuoti, un sistema funzionale senza soluzione di continuità.

La ricerca progettuale ha portato all’inversione dei rapporti tra esterno ed interno presenti nella struttura antica, conferendo grande importanza al nuovo giardino, che rimanda la memoria ai chiostri conventuali, racchiuso tra la nuova costruzione ed un sistema di pergole, che per dimensione ed estensione assume carattere monumentale.

Studiato esso stesso per ospitare eventi, il progetto del garden, mediante la semplice modellazione del terreno, l’uso di muretti a secco in pietra locale e la presenza dell’acqua, costituisce una molteplicità di spazi diversi e diventa elemento centrale, da percorrere in tutta la sua estensione per accedere alle sale, o da ammirare come fondale attraverso le grandi vetrate.

Il sistema dei terrazzamenti, in pietra a secco, accompagna l’ospite al salone polifunzionale posto al piano inferiore. Questo, illuminato con luce naturale è modulabile in modo da poter garantire il massimo della versatilità; attrezzato con sistemi audio e video è strutturato in modo da poter soddisfare esigenze diverse, dalla convention alla cena di gala.

La struttura progettata per ospitare la nuova grande sala ricevimenti, dovendosi confrontare con un Monastero edificato in pietra viva, riprende con grande rigore i principi dell’architettura monumentale a partire dai paramenti murari.

La sequenza degli spazi che compongono la grande sala è marcata da volte a crociera impostate su imponenti pilastri quadrati e si affaccia sul giardino, “fondale verde”, attraverso grandi vetrate ad arco a sesto ribassato.

La dimensione, il rigore geometrico e la scelta dei materiali naturali pregiati per le pavimentazioni lignee ed i paramenti verticali in pietra, conferiscono alla nuova struttura l’imponenza e la raffinatezza propria delle grandi strutture antiche pur mantenendo un disegno legato all’architettura contemporanea.

Progetto: Studio SAARI

Continuando a navigare su Cortebracco si acconsente all'utilizzo dei cookie anche di terze parti. Puoi gestire quali cookie mostrarci modificando le impostazioni del browser.